Contributi per l’incentivazione della mobilita’ internazionale - Dipartimento di scienze biologiche, geologiche e ambientali

Premessa
Nell’ambito del Programma di Ateneo per la Mobilità Internazionale, l’Ateneo ha istituito un Fondo di incentivazione della mobilità internazionale che ha assegnato a ciascun Dipartimento dei contributi per la mobilità internazionale in ingresso e/o in uscita di docenti e ricercatori, finalizzata ad attività di ricerca e/o di insegnamento e, auspicabilmente, anche alla stipula di nuovi accordi quadro o convenzioni attuative.
Il Programma prevede l’attribuzione delle qualifiche di visiting professor e di visiting researcher nel quadro di periodi di mobilità in ingresso di studiosi ed esperti appartenenti a Università, enti e istituzioni di ricerca o di alta formazione non italiani.
Le qualifiche di visiting professor e di visiting researcher in uscita saranno attribuite esclusivamente dalle Università straniere ospitanti.

Finalità
Il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali (DSBGA) destina la somma ricevuta per l’esercizio finanziario 2019, pari a € 5.299,76, integrata con fondi di Dipartimento fino a un totale di € 6.000,00, alla mobilità in ingresso di docenti e ricercatori provenienti da Università
o istituzioni di ricerca straniere e, in subordine, alla mobilità in uscita di docenti e ricercatori del Dipartimento.

Il programma delle attività da svolgere durante il periodo di mobilità, sia in ingresso che in uscita, dovrà tener conto dei criteri definiti dall’art. 2 del Programma di Ateneo per la mobilità internazionale:
a) rilevanza del programma delle attività previste durante il periodo di mobilità per il
raggiungimento degli obiettivi d’internazionalizzazione descritti dal piano strategico di Ateneo;
b) durata del soggiorno non inferiore a 30 giorni;
c) impatto e ricadute dello scambio sulla comunità scientifica locale in termini di stipula di nuovi
accordi quadro o convenzioni attuative.

Beneficiari
Mobilità in ingresso
Le richieste di mobilità in ingresso presso il DSBGA potranno essere presentate da docenti/ricercatori stranieri su invito del Direttore, a seguito di richiesta formale avanzata da un docente/ricercatore del dipartimento che assumerà il ruolo di referente per il visiting
professor/researcher, fornendogli assistenza sulle procedure da seguire prima, durante e alla fine del periodo di mobilità, specificate al link: https://www.unict.it/it/internazionale/incoming-visitingprofessorresearcher.

Il periodo di mobilità presso il DSBGA dovrà avere una durata minima di 30 giorni, essere svolto in modo continuativo e prevedere attività didattica a supporto dei corsi di studio e/o attività seminariale aperta a studenti e docenti del dipartimento, come pure la possibile stipula di nuovi
accordi quadro o convenzioni attuative.

Mobilità in uscita
Le richieste di mobilità in uscita potranno essere presentate da docenti/ricercatori del DSBGA che abbiano ricevuto una lettera d’invito da parte di una istituzione ospitante estera, contenente gli obiettivi e le date di inizio e fine della mobilità.
Il periodo di mobilità all’estero dovrà avere una durata minima di 30 giorni, essere svolto in modo continuativo e prevedere la possibilità di stipulare nuovi accordi quadro o convenzioni attuative.

Modalità e termini di presentazione delle domande
Mobilità in ingresso
Le domande, redatte esclusivamente sul modulo allegato (Allegato 1), dovranno essere corredate da:

1. lettera d’invito da parte del Direttore del DSBGA, contenente gli obiettivi e le date di inizio
e fine della mobilità.
2. curriculum vitae del potenziale visiting professor/researcher, con inclusa la lista delle
pubblicazioni.

Mobilità in uscita
Le domande, redatte esclusivamente sul modulo allegato (Allegato 2), dovranno essere corredate da:

1. lettera d’invito da parte dell’istituzione estera ospitante, contenente gli obiettivi e le date di
inizio e fine della mobilità;
2. curriculum vitae del docente/ricercatore richiedente, con inclusa la lista delle pubblicazioni.

Le richieste dovranno essere inviate a biomlg.didattica@unict.it entro il 31 gennaio 2020, per periodi di mobilità, sia in ingresso che in uscita, da svolgersi nel periodo 1° marzo – 31 luglio 2020.

Modalità di finanziamento e di selezione
La somma destinata dal DSBGA verrà ripartita come segue:
- n. 1 contributo di € 3.000 per la mobilità in ingresso di docenti/ricercatori di Area BIO;
- n. 1 contributo di € 3.000 per la mobilità in ingresso di docenti/ricercatori di Area GEO.

I contributi per mobilità in uscita di docenti/ricercatori del Dipartimento potranno essere assegnati, con modalità analoghe, esclusivamente in assenza di domande per mobilità in ingresso.

In assenza di richieste da parte di docenti di una delle due aree, il relativo contributo potrà essere riassegnato all’altra area.

Le richieste di contributo verranno valutate da una commissione dipartimentale composta dal Direttore e dai delegati Erasmus e Internazionalizzazione sulla base del curriculum vitae del richiedente, del programma delle attività didattiche e/o di ricerca proposto e dell’aderenza ai criteri
di rifinanziamento ai dipartimenti previsti dall’art. 2 del Programma di Ateneo per la Mobilità Internazionale. Costituirà titolo preferenziale la titolarità di accordi di partenariato da parte del referente/richiedente.

Eventuali fondi residui verranno accantonati e utilizzati per il finanziamento delle mobilità previste nell’avviso successivo.

Rendicontazione
Il contributo assegnato potrà essere utilizzato esclusivamente ai fini del rimborso di spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute nell’ambito della richiesta di mobilità presentata.

Alla fine del periodo di mobilità, il titolare del contributo presenterà richiesta di rimborso delle spese sostenute, di cui dovrà allegare la relativa documentazione, unitamente ad un’attestazione rilasciata dall’istituzione ospitante e ad una relazione illustrative delle attività svolte.


Data di pubblicazione: 13/01/2020